Il Bosco Incantato sulle Vie dell’Acqua 25, 29 aprile e 1 maggio 2018

Per il 21° anno l’Associazione “La Via dei Mulini” e il Circolo Culturale “Al Mazarol” propongono alcune manifestazioni primaverili alle quali parteciperanno Scuole, Associazioni, Artisti e Creativi.

La ventesima edizione de “Il Bosco Incantato sulle Vie dell’Acqua” è per noi associati della Via dei Mulini un momento di riflessione sulla nostra attività sociale, visto anche l’apprezzamento della manifestazione da parte di un grande numero di visitatori.

La festa, organizzata ogni anno in occasione della ricorrenza sia civile che religiosa 25 aprile, è nata nel 1998 per far conoscere il lavoro svolto dai volontari del “Comitato La Via dei Mulini e della cultura contadina“, già impegnato dal 1996 a pulire le “rujee”, le canalette, i resti dei manufatti legati all’attività dei mulini. Le persone che si erano dedicate alla “riesumazione” avevano l’ obiettivo di riportare alla luce le testimonianze di archeologia industriale che, da anni, persistevano in uno stato di abbandono, sepolte nel bosco fra erba e rovi, eppure così rilevanti per il loro patrimonio culturale e storico che delinea il volto della valle del Rujo.

Nello stesso anno si è costituita l’associazione “La Via dei Mulini”, con lo scopo di valorizzare e promuovere questi luoghi e lo stesso patrimonio, sia curando il percorso della Via dei Mulini (fino al 2012 eravamo convenzionati con l’ente comunale per la sua cura e manutenzione), sia con la collana editoriale de “I Quaderni del Mazarol”, giunta ormai alla ventesima pubblicazione con il volume “ Farina, ferro, lana, legno. I mulini della Valle del Soligo”. Quest’ultima pubblicazione è il frutto dello sviluppo del nostro impegno e sta suscitando davvero un notevole interesse. Per noi è la conferma che lo scopo originario che ha portato alla nascita dell’associazione si è sviluppato in modo concreto e coerente in questi venti anni.

Così “Il Bosco Incantato sulle Vie dell’Acqua” diventa un’occasione per confermare questa idea e cerchiamo di fare in maniera che,nell’esistenza di tutti i giorni, si ripeta questa festa ogni giorno. È doveroso essere consapevoli dei problemi da affrontare (e dei tanti da risolvere), ma ancora più doveroso è rimanere sicuri che, in un ambiente rispettato ed equilibrato, l’armonia delle nostre esistenze non è solo il sogno confortante di un giorno di festa ma una esperienza positiva di vita.

Un altro aspetto di questa manifestazione sta acquistando, anno dopo anno, un’importanza sempre maggiore: infatti grazie alla disponibilità di molti operatori del terzo settore, la festa dà un’ottima possibilità di incontrare e conoscere il lavoro svolto da associazioni ed enti in ambito sociale, grazie all’aiuto di professionisti e di volontari che, sia in ambito privato sia pubblico, lavorano per permettere di migliorare la qualità della vita delle persone.

In conclusione: la ventunesima edizione de “Il Bosco incantato sulle Vie dell’Acqua” (25/29 aprile – 1° maggio 2018) sarà davvero un’autentica festa!!

Scarica qui il programma completo